Mi avete letto in ...

giovedì 27 febbraio 2014

INSIEME - AUTORI PER LA SARDEGNA

Sono molto felice di annunciare che il sottoscritto appare con un racconto e una poesia sul libro Insieme. Autori per la Sardegna edito da Pensieri e parole (http://edizioni.pensieriparole.it/). 

Cosa ancor più importante è che detto volume va a sostenere le popolazioni sarde colpite dall'alluvione.

Ovviamente gli autori, 40 su tutto il territorio nazionale, hanno lavorato gratis e lo hanno fatto volentieri per una giusta, anzi giustissima causa.

Si può e si deve acquistare il libro in vari luoghi e-commerce tra cui:

http://www.pensieriparole.it/frasi/pensieriparole-staff/insieme-autori-per-la-sardegna/
http://www.amazon.it/Insieme-Autori-Sardegna-S-Stremiz/dp/8896472512/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1393525572&sr=8-1&keywords=insieme+autori+per+la+sardegna

martedì 25 febbraio 2014

EFFETTO SERRA E AUMENTO DI CRIMINI

L’effetto serra non fa bene alla terra, ma nemmeno alla giustizia. Lo dice uno studio pubblicato sul Journal of enviromental economics and management, secondo cui

l’aumento delle temperature globali può causare un aumento dei crimini violenti

ll principio su cui si basa il nuovo studio è che più fa caldo e più si è inclini alla violenza, ne deriva che «l’effetto serra», ovvero l’innalzamento delle temperature dovuto alle emissioni nocive, contribuisce all’aumento dei crimini violenti. I numeri del rapporto, condotto dalla società di ricerca Abt associates con sede a Cambridge, in Massachusetts, parlano chiaro: i cambiamenti climatici potrebbero

SODOMIZZA LA MUCCA PER FARLE PRODURRE PIU' LATTE


Era preoccupato perché le sue mucche producevano meno latte e, pensando che fossero nervose, ha deciso di sodomizzarle.
Michael Jones, 35 anni, è stato filmato dal suo amico Reid Fontaine, 31 anni, mentre faceva sesso con una mucca, nel tentativo di fare del bene all’animale. La sua “opera buona”, immortalata dalle telecamere a

lunedì 24 febbraio 2014

ERIKA ISACCHI: INTERVISTA A UNA MODELLA

Questo blog non è abituato ad accogliere modelle; certo ne sono passati di personaggi bislacchi e particolari e altrettanti ne passeranno, ma è ancora "vergine" alle modelle. Ci togliamo dunque questa condizione con Erika Isacchi, che ha fatto di una sensualità naturale e frizzantina la chiave del suo successo. Partita dietro al bancone di alcuni bar nella capitale, incontra la macchina fotografica e le pose tre anni fa, il che conferisce ancor più spessore alla sua capacità di "sensualizzare" l'obbiettivo sempre senza sovrastrutture e sofismi. Erika rimane infatti ancorata alle radici e non ama il mondo dello spettacolo a tutti i costi, preferendo continuare la sua vita di sempre con la virtuosa semplicità di chi quotidianamente intende attrorniarci di persone scevre da

sabato 22 febbraio 2014

E' MORTO FRANCESCO DI GIACOMO DEL BANCO DEL MUTUO SOCCORSO


E’ morto in un incidente stradale a Zagarolo il cantante Francesco Di Giacomo, dal 1971 la voce solista del gruppo Banco del Mutuo Soccorso. Come riporta ilmessaggero.it, intorno alle 18, mentre Di Giacomo era alla guida della sua auto, sarebbe stato colpito da un malore che gli avrebbe fatto perdere il controllo del veicolo facendogli invadere l’altra corsia fino a scontrarsi con un’altra vettura che proveniva in senso contrario, il cui autista non avrebbe riportato ferite gravi. Di Giacomo, che viaggiava da solo, è morto durante il trasporto all’ospedale di Palestrina. Aveva 67 anni.

Fonte: www.ilfattoquotidiano.it

E' con il groppo in gola che ricordo la scomparsa di Franceso Di Giacomo, cantante da più di 40 anni del Banco del mutuo sorccorso, una delle formazioni più illuminate e famose del rock

giovedì 20 febbraio 2014

FREAKBEAT

FREAKBEAT

Sinceramente si è trattato per me di una cocente delusione: infatti credevo che parlasse della vita di Freak Antoni, della carriera con gli Skiantos e di gustosi retroscena tipici di quel genere di documentari. Invece si vede il nostro, accompagnato dalla figlia Margherita, in un road movie per le lande bucoliche dell'Emilia alla ricerca di un non ben precisato nastro con una prova di insieme fra l'Equipe 84 e Jimi Hendrix e soprattutto una rivisitazione del movimento cultural/musicale chiamato beat e sviluppatosi nei tardi anni '60 in Italia. Freak, nelle vesti un Virgilio sui generis e in fegola per vinili, concerti e spazi occupati dalla vèrve giovanile di altri tempi, conduce la generazione successiva davanti a volti, luoghi e sensazioni persi nel tempo dimostrando tutto l'amore per le sue radici.
Non so quali siano stati gli scopi di un lavoro del genere, che non accontenta assolutamente i fans degli Skiantos e dall'altra parte non rappresenta qualcosa di valido per gli amanti del beat, poiché quelle poche cose che dice sono conosciute mediamente un po' da tutti. Freak ogni tanto delizia la platea con

mercoledì 19 febbraio 2014

ACQUA E LIMONE AL MATTINO

Negli ultimi tempi sto sperimentando questa abitudine: alla mattina prima della colazione una bella bicchierata di acqua calda e limone. 
Questo, abbinato a un'alimentazione sana fatta di frutta/verdura/cereali/legumi (già da molto tempo) e un bel po' di sport, mi sta donando un lungo periodo di benessere palpabile e che percepisco chiaramente tutti i giorni.
Non voglio pontificare a tutti i costi una vita straight edge, non ho i titoli accademici per farlo.
Ma da anni, oltre tutto non fumando/non bevendo alcool, sono convinto di quanto sia importante trattarsi bene, rispettarsi. L'equivalenza sanità corporea e sanità mentale è sempre valida e coloro i quali se ne fregano di queste cose non sanno davvero, non possono capire e sperimentare quanto meglio si sentirebbero tutte le mattine fuori dal letto con uno stile di vita pià sobrio e attento.

                                                                                                                                        Alessio Bacchetta


Bere acqua tiepida e limone è un modo per disintossicarsi e rimineralizzarsi in maniera

mercoledì 12 febbraio 2014

DOLL SYNDROME

Un sociopatico con occhi vuoti e nessuna anima; uno psicotico paranoico cuore di pietra…” cantava la nota heavy metal band statunitense Slayer qualche lustro fa in una canzone che somigliava a un proiettile.
Come meglio descrivere il protagonista della vicenda narrata nell’ultima fatica dell’indipendent  god registico Domiziano Cristopharo; il personaggio, rigorosamente senza nome e interpretato dal regista/attore Tiziano Cella, non ha storia né prospettive, ma naufraga in un liquido amniotico in cui passato/presente/futuro smarriscono ogni valore. Egli si perde in un nichilistico autoannullamento senza far prigionieri nelle sue facoltà mentali, polverizzandole, abbruttendole, affrancandole da qualsivoglia contatto con la realtà. Non ci capisce quanto scelga o sia vittima sacrificale delle proprie turbe; anzi Cristopharo non presenta plot particolari, fa esplodere letteralmente dallo schermo un essere umano che di umano ha solo lo status ontologico, ma superato perfino dalla bestia da soma quanto a controllo e potenzialità.
Il suo corpo viene martoriato (e martirizzato? Chissà…), ferito, irriso, selciato, scarnificato e il regista ostenta

E' MORTO FREAK ANTONI DEGLI SKIANTOS



Facevo le superiori e con un amico e compagno di classe ci eravamo appassionati degli Skiantos, di cui sentivamo le cassettine a profusione stimando a dismisura la vèrve senza compromessi e ironica di questa band guidata da "Freak" Antoni. Nel corso del tempo li ho ascoltati un po' con il contagocce e di questo me ne pento, ma sono riuscito a vederli suonare una volta a Biella, concerto stupendo. E soprattutto non mi ha mai abbandonato per tutti questi anni di vita la consapevolezza di quanto fossero grandi e, nonostante mai capiti dal grande pubblico, dignitosi e pungenti nelle loro liriche. 

Ciao e riposa in pace, grandissimo "Freak".

E' morto stamattina Roberto “Freak” Antoni, lo storico leader degli Skiantos. L’artista bolognese avrebbe

martedì 11 febbraio 2014

ISERNIA: SALA SLOT DI FIANCO AL SERVIZIO PER LE TOSSICODIPENDENZE

Chi mi legge conosce bene la mia crociata contro l'affermazione del gioco d'azzardo, a mio parere un vero e proprio stillicicio legalizzato perpetrato dalla Stato ai danni dei cittadini.
Se c'è una cosa che ho imparato della vita è che non vi è limite al peggio. Venire a sapere che a Isernia è stata messa una sala slot vicino al servizio che sostiene i tossicodipendenti ha dell'incredibile. Il bello, o meglio il brutto, è che il sindaco non può farci niente

Mentre si discute sulla moltiplicazione delle slot machine, sul dilagare del gioco d’azzardo e della ludopatia come malattia sociale (due milioni di italiani considerati a rischio dipendenza), succede

COSA FARE E NON FARE QUANDO IL CELLULARE SI BAGNA


Ci sono tanti modi per rovinare il vostro smartphone, uno dei più comuni e letali è farlo cadere nel water,  oppure rovesciarvi accidentalmente sopra un bicchiere d’acqua o dimenticarvi di averlo in tasca proprio mentre avete spiccato il volo per buttarvi in piscina. In questi casi la vita del vostro dispositivo rischia di essere compromessa e voi inizierete a toccarlo freneticamente premendo i tasti, soffiando su di esso o cercando di asciugarlo con il phon. Tutti questi metodi sono assolutamente sbagliati e

mercoledì 5 febbraio 2014

L'ACQUA DEL RUBINETTO E' BUONA

Sono abituato da mesi ormai a bere tutti i giorni acqua del rubinetto; dopo anni in cui, come la maggior parte di tutti noi, mi sobbarcavo i costi e la scomodità di acquistare le bottiglie al supermercato, ho deciso di consumare al bisogmo acqua semplicemente mettendo il bicchiere sotto il rubinetto di casa. Sempre fresca, sempre a portata di mano, a costo ridottissimo (basti vedere le proporzioni di prezzo nella foto di questo articolo). 

L'altro giorno, gironzolando in rete, mi sono imbattuto nel sito

martedì 4 febbraio 2014

MERAVIGLIOSA IMMAGINE TUTTA DA GODERE...

LA VISIONE DI QUESTA IMMAGINE SECONDO ME VI FARA' CAMBIARE IN POSITIVO LA GIORNATA.

E NON LAMENTATEVI DELLE FUTULI STRONZATE DI OGNI GIORNO SE

lunedì 3 febbraio 2014

MEDITAZIONE TRASCENDENTALE

Il famosissimo regista americano David Lynch quest'oggi è stato a Milano e davanti a studenti ha parlato della sua filosofia di vita dal oltre 30 anni: la meditazione trascendentale. Faccio fatica ad apprezzarlo completamente dato che sono orientato a un genere diverso di film, questo non mi impedisce di non ravvisare le due grandissime qualità di cineasta. Lo stesso Lynch, personaggio eclettico dalla personalità multiforme, è al timone di una fondazione che cerca di portare

domenica 2 febbraio 2014

PSYCO MC: INTERVISTA

Insound: un’organizzazione di eventi capace di portare tra Torino (Chalet) e Santhià alcuni fra i nomi più altisonanti e meritevoli dell’hardstyle e dell’hardcore mondiale. Sempre zelante e a rotta di collo il lavoro di uno staff formato da ragazzi sì giovani ma accorti, operosi, uniti e colmi di passione. In questo gruppo lavora anche Psyco MC, che da qualche tempo è diventato uno dei due vocalist di peso sul main stage. Una promozione che lo rende orgoglioso e onorato da un lato e che dall’altro lo responsabilizza per fare sempre meglio; la stagione è infatti ancora lunga ma l’entusiasmo è ben lungi dall’esaurirsi.
Giuse ha risposto alle nostre domande con il sorriso sulle labbra durante la nottata di sabato 25 gennaio allo Spazio A4 di Santhià.

Raccontami come hai iniziato a diventare vocalist nelle serate in